Archivio tag: giovani

Start Cup Bergamo, al via la business plan competition per giovani innovatori

Start Cup BergamoPrende il via anche quest’anno la Start Cup Bergamo, una business plan competition promossa dal Center for Young and Family Enterprise (CYFE) dell’Università degli Studi di Bergamo, a sostegno dei giovani orobici che vogliono trasformare le loro idee in vere e proprie imprese. Una iniziativa che premia non solo ragazzi e ragazze interessati al mondo delle start up, ma che guarda anche allo sviluppo economico e sociale del territorio in cui essa si inserisce.

Come racconta il sito ecodibergamo.it, è organizzata in collaborazione con il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo, Bergamo Sviluppo (Azienda Speciale della Camera di Commercio di Bergamo), Banca Popolare di Bergamo (Gruppo UBI Banca), Associazione BergamoScienza, Jacobacci & Partners e Talent Garden Bergamo. Continua a leggere

Regione Toscana punta sul coworking, un progetto per host e professionisti

BANNER-LAVORO-coworkingLa Regione Toscana, su proposta dell’assessorato alle Attività produttive credito e lavoro, ha approvato un progetto in due fasi che fissa le direttive per la realizzazione di un elenco qualificato di soggetti fornitori di coworking in Toscana. A seguire, vi sarà l’assegnazione di voucher a favore, in particolare, di giovani residente in regione, che desiderano entrare in uno degli spazi di lavoro condivisi “certificati” presenti nell’elenco.

Una sperimentazione che segue il modello, avviato lo scorso anno, già dal comune di Milano per host e coworkers. Per quanto concerne la Toscana, essa rientra fra le azioni di Giovanisì, per aiutare i lavoratori, in particolare giovani ma non solo, ad affacciarsi nel mercato contenendo i costi e l’investimento iniziale.  Continua a leggere

Fossano: inaugura il coworking della Cascina Sacerdote

1Lo spazio è stato progettato per dare la possibilità ai lavoratori ‘nomadi’, ai professionisti che lavorano da casa o ai titolari di partita iva di poter disporre di uno spazio-ufficio attrezzato, di ridurre il proprio isolamento e avere la possibilità di collaborare o creare sinergie con gli altri utilizzatori dello stesso spazio.

Il progetto è stato presentato nel mese di febbraio e da allora iMpronta e la coop. Caracol, soggetti che si stanno occupando del progetto, hanno lavorato per trovare un nome, allestire e organizzare lo spazio, acquistare gli arredi.

Venerdì 16 sarà possibile visitare uBloom, fare conoscenza con le persone che hanno deciso di lavorare al suo interno, fare due chiacchiere con chi sta valutando di farlo e conoscere i prezzi di affitto. Continua a leggere

Un albo e un voucher per chi condivide lo spazio di lavoro

giovanis_Qualora ce ne fosse ancora bisogno, proviamo a ribadire il concetto di coworking, anche se, dal momento che vi trovate su questo blog, si presuppone già lo sappiate. Ma come si suol dire, melius abundare quam deficere.

Condividere attrezzature, connessioni, spazi fisici per ottimizzare risorse e usufruire di utili opportunità di scambio di conoscenze, contatti, professionalità. Tutto questo è il coworking, un modo di lavorare molto diffuso all’estero, che permette ai professionisti, in particolare giovani, di affacciarsi sul mondo del lavoro contenendo i costi e l’investimento iniziale.

Per sostenere questa opportunità l’Assessore alle attività produttive credito e lavoro proporrà nella prossima giunta una delibera che detta gli indirizzi per la costruzione di un elenco qualificato di soggetti fornitori di coworking in Toscana e per l’assegnazione di voucher a favore di giovani toscani che desiderano entrare in uno dei coworking presenti nell’elenco. Continua a leggere

La Casa della Porta di Novara cerca aziende giovani e innovative

NOVARA20Con la firma del protocollo d’intesa tra Comune, Provincia e Università, siglato il gennaio scorso, è partita l’avventura del nuovo incubatore non tecnologico di Novara, ospitato nella splendida dimora storica di Casa della Porta e che verrà ufficialmente inaugurato a maggio.

Una postazione di coworking nel nuovo incubatore di Casa della Porta costa tra i 55 e gli 80 euro al mese (iva compresa). Il bando di ammissione delle aziende, giovani e innovative, che, fino a un massimo di 30, potranno essere ospitate all’interno dello spazio gestito da Enne3 (l’incubatore tecnologico dell’Università del Piemonte Orientale) è ufficialmente partito. Per presentare nuovamente l’iniziativa (a cui partecipano fattivamente anche Camera di Commercio e associazioni di categoria), e spiegare nei dettagli bando e regolamento, è stata indetta una conferenza stampa proprio all’interno del palazzo che ospiterà l’incubatore non tecnologico. Continua a leggere

Il Palazzo dell’ex Cancelleria diventa spazio per il coworking

ragLa Sicilia si conferma terra, oltre che splendida, attenta alle novità del coworking. Tra le regioni meridionali, forse anche grazie alla grande disponibilità di edifici da ricollocare, è sicuramente la più attiva da questo punto di vista. A conferma di tutto ciò, il successo e la larga partecipazione dei giovani all’incontro di venerdì pomeriggio al City-Ragusa, organizzato dal Movimento Città, con il patrocinio di Ragusa Digitale, Giovani Imprenditori Ragusa ed Impact Hub, sul tema del Coworking, andando oltre il concetto di luogo, cercando di interpretarlo come stile lavorativo che coinvolge la partecipazione di professionalità diverse, pur mantenendo l’indipendenza della propria attività. Continua a leggere

A Ravenna Start up e coworking ormeggiano alla Darsena

1007-vecchia_doganaNei giorni scorsi è stato presentato il progetto “CoLaboRa“, a cura del Comune di Ravenna e con il sostegno di Eni e della Fondazione Enrico Mattei. Si tratta di un piano di sviluppo imprenditoriale rivolto ai giovani per offrire loro opportunità e agevolazioni di start up per due anni e spazi di coworking che saranno ricavati dalla ristrutturazione dell’ex magazzino della Dogana in via Antico Squero. I 300 metri quadrati dell’edificio diventeranno il centro dell’imprenditoria giovanile, potendo ospitare dal prossimo anno le 4 start up e i coworkers che saranno selezionati attraverso un bando pubblico che verrà emanato entro quest’anno. Continua a leggere

ON/OFF – Un coworking ibrido a sostegno dei giovani

cowhat

 

A Parma nasce ON/OFF, un progetto innovativo dell’Assessorato Politiche Giovanili del Comune di Parma, promosso e gestito dalla cooperativa sociale Gruppo Scuola in collaborazione con l’Associazione di Promozione Sociale ON/OFF. Per approfondire la nostra curiosità, abbiamo parlato con Rossella Lombardozzi, vicepresidente dell’associazione.

 

 

Che cos’è ON/OFF? Chi sono i promotori?

ON/OFF Officina di Coworking per l’Occupabilità Giovanile, è una realtà multidisciplinare e polifunzionale, che si basa sull’evoluzione del concetto di centro di aggregazione, dedicato non più al tempo libero ma all’occupabilità e all’imprenditorialità dei giovani. Continua a leggere

Milano guarda ai giovani: nuovi spazi nell’area ex Ansaldo

2250236-ocaGli effetti della crisi si vedono e si sentono in maniera trasversale all’interno della nostra società. I cittadini maggiormente penalizzati da questo momento storico sono, naturalmente, i giovani.

Fin troppo spesso citati quando si deve trovare una ragione alle problematiche contemporanee, molti di essi vivono quotidianamente la frustrante ricerca di un impiego divincolandosi tra contratti di ogni genere, da quelli cosiddetti a chiamata fino ad arrivare a quelli che contratti non lo sono proprio, in cui ci si deve accontentare di uno stipendio in nero.

La Giunta del comune di Milano, non sembra essere intenzionata a rimanere inerte di fronte alla crescita del numero dei giovani che non hanno la possibilità di raggiungere un’indipendenza economica tale da svincolarli dalla nomea di mammoni, cosa che, il più delle volte, rappresenta una necessità piuttosto che un indolente vezzo.

Per questo il capoluogo lombardo sta dando vita ad una serie di idee volte proprio a favorire i giovani ed il relativo ingresso nel mondo del lavoro.  Continua a leggere

Startup Revolutionary Road: un nuovo tour, alla ricerca di giovani innovatori

srevIl tasso di disoccupazione giovanile in Italia ha raggiunto il 41%, facendo addirittura segnare un +5% rispetto allo scorso anno. Per cercare di abbattere questo poco invidiabile record, Fondazione Cariplo e Microsoft hanno confermato il loro sostegno alla seconda edizione di Startup Revolutionary Road. Per chi non lo sapesse, si tratta di un tour itinerante attraverso il Paese alla ricerca di ragazzi e ragazze di tutte le università, che dimostrano talento imprenditoriale e nell’innovazione. Esso si pone come obiettivo la creazione di nuove opportunità per i giovani nell’ambito della formazione, del lavoro e della nuova imprenditorialità, con particolare riferimento alle startup.

Attraverso reali opportunità lavorative e programmi di formazione e mentorship mirati e gratuiti, la scorsa edizione di Startup Revolutionary Road ha coinvolto oltre 20 mila giovani. Almeno 2500 di questi hanno avuto la possibilità di formarsi presso una Startup School e le 400 nuove idee per il business presentate hanno portato alla nascita di 80 nuove startupContinua a leggere