Eventi

In questa pagina sono pubblicati tutti gli appuntamenti e incontri all’interno dei coworking space. Registrati al blog e proponi anche tu un evento!

Giovedì 18 febbraio Milano promuove il Lavoro Agile

testata_lavoro_agile_paginaWCM_570px.jpgGiovedì18 febbraio 2016 il Comune di Milano promuove la 3° Giornata del Lavoro Agile.

Il Lavoro Agile, detto anche smart coworking, è una modalità lavorativa che aiuta a conciliare i tempi di vita privata con quella professionale permettendo a chi aderisce di svolgere le proprie mansioni ovunque: da casa, in un bar o in un coworking.

Un grande passo in ambito welfare che è arrivato all’approvazione di un disegno di legge, collegato alla legge di Stabilità, con 21 articoli che lo compongono. Il disegno di legge mira ad incentivare e rafforzare la diffusione del Lavoro Agile, che si applicherà anche al lavoro pubblico.

Le edizioni 2014 e 2015 hanno dimostrato che i dipendenti delle aziende aderenti hanno risparmiato 2 ore in un giorno, che, sottratte agli spostamenti, sono state utilizzate per sé, per la propria famiglia e per il tempo libero. Inoltre, sono stati evitati spostamenti in macchina per circa 150mila km nel 2014 e 170mila km nel 2015. Dunque, non solo un miglioramento della propria qualità di vita, ma anche un toccasana per l’ambiente e la città.

La Giornata del Lavoro Agile è promossa dal Comune di Milano insieme con ABI, AIDP, Anci Lombardia, Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, CGIL Milano, CISL Milano Metropoli, UIL Milano e Lombardia, SDA Bocconi School of Management, Unione Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza, Valore D.

Milano offre molti luoghi di lavoro, cercate quello più vicino e verificate che aderisca alla Giornata del Lavoro Agile. Buon smart working.

 

Unlearning, un invito alla disobbedienza. Il film manifesto sulla sharing economy

maxresdefaultFilm manifesto della Sharing Economy, Unlearning – “disimparare” – è il concetto chiave delle trasformazioni socio-economiche che stanno investendo il mondo intero. Un’opera italiana, fondamentale nella storia del cinema documentario, che sta girando il mondo con il passaparola, ovviamente.

Unlearning è il viaggio di Lucio, Anna e Gaia attraverso ecovillaggi, comunità, famiglie itineranti per conoscere chi ha avuto il coraggio di cambiare.

Un documentario familydriven che racconta il punto di vista non certo oggettivo di un’ ansiosa insegnante in aspettativa, un regista televisivo stanco di format ripetitivi e una bambina di 5 anni in balia degli eventi.

Sei mesi di viaggio al costo di poche centinaia di euro: per realizzare il progetto la famiglia ha usato il baratto scambiando competenze, casa, oggetti e tempo.

Senza un’autovettura a disposizione hanno dovuto arrangiarsi con il carpooling, percorrendo così oltre 5000 Km in compagnia di sconosciuti; hanno vissuto ogni nuovo incontro come una possibilità, imparando a lasciare  a casa paranoie, retaggi culturali imposti, prestandosi a dare una mano nei modi più disparati per ottenere vitto e alloggio: dallo zappare la terra al vendere zucchero filato, vivendo ogni occasione per crescere come famiglia, per capire davvero cosa conti in una squadra per definirsi tale.

Un documentario sulla fiducia, su un’Italia di uomini, donne e bambini che, all’omologazione, hanno risposto facendo della propria esistenza un inno alla diversità per aprirsi al cambiamento.

Per saperne di più: www.facebook.com/letsunlearning
Recensione del film: http://www.ecoblog.it/…/159948/unlearning-cinemambiente-2015
Rassegna stampa parziale: www.unlearning.it/press
Presskit: www.unlearning.it/presskit-ita.pdf
Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=2K6ikWN1_DE&feature=youtu.be
Tour: www.unlearning.it/in-tour

Sharitaly, la rivoluzione dell’economia collaborativa

sharitalyGiunto alla sua terza edizione Sharitaly è oggi l’evento nazionale più rilevante sull’economia collaborativa. Organizzato da Collaboriamo.org – piattaforma di informazione e consulenza sulla sharing economy – e da Trailab – laboratorio dell’Università Cattolica del Sacro Cuore-, si terrà a Milano, nello spazio Ex Ansaldo di via Tortona 54, il 9 e il 10 novembre prossimi

“Non solo App. L’economia collaborativa in azienda, nelle amministrazioni e nel terzo settore”, è il titolo scelto quest’anno, per parlare di come i processi collaborativi possono aiutare aziende, amministrazioni e terzo settore a rispondere a nuovi bisogni.

Un’iniziativa che nasce soltanto due anni fa, grazie al lavoro congiunto di Collaboriamo e Università Cattolica  del Sacro Cuore di Milano che nel 2013, insieme anche a Fondazione Eni Enrico Mattei, decidono di creare uno spazio di confronto sull’economia collaborativa e anche un momento di conoscenza reciproca per tutti gli attori che, a vario titolo, si occupavano già da allora di sharing economy.  Continua a leggere

Mantova, contro la crisi “Fatti di cultura”

Fatti-di-culturaFatti di cultura è un meeting giunto alla seconda edizione, rappresenta un laboratorio di idee ed esperienze in sintonia con il mondo che cambia. Pantacon, organizzatore dell’evento che si svolgerà a Mantova dall’8 al 10 ottobre, punta sulla cultura come via di uscita dalla lunga crisi economica che ci attanaglia.

Per il secondo anno consecutivo protagonisti delle giornate saranno i fatti di cultura che raccontano la nostra società e immaginano il domani tramite forme di innovazione utili e necessarie. Pratiche, incontri ed esperienze in questa edizione ci parleranno di sharing economy, accesso alla cultura, coinvolgimento del pubblico, giornalismo 2.0, recupero e valorizzazione del patrimonio culturale. E molto altro, coinvolgendo cittadini, istituzioni e operatori culturali.

Mattia Palazzi, sindaco di Mantova, spiega così la manifestazione: “La cultura è un fattore di crescita e di sviluppo, soprattutto in una città come Mantova ricca di testimonianze storiche, artistiche, naturalistiche ed enogastronomiche. Il nostro patrimonio è un bene comune da tutelare e da valorizzare in un’ottica innovativa. Ben vengano, dunque, queste tre giornate per discutere, ascoltare, conoscere, mettere a confronto i protagonisti delle migliori esperienze in campo, definire nuovi percorsi creativi in un contesto di contaminazione reciproca.

Noi pensiamo – aggiunge Matteo Rebecchi,  Presidente di Pantacon – che la cultura sia una necessità primaria. E pensiamo che in questo momento difficile, di crisi generalizzata, crisi economica, crisi di identità e di comprensione del senso del nostro tempo, la cultura possa essere un elemento su cui costruire una possibile via di uscita. Senza cultura è difficile immaginare uno sviluppo e per questo occorre investire nella cultura, e ancora prima nella cultura delle persone.

 

Festival di arte, ambiente e sviluppo sostenibile: Posidonia 2015

Poster-Posidonia-Festival-Santa-Margherita-Ligure_web3Da venerdì 4 a domenica 6 settembre appuntamento a Santa Margherita Ligure con il Posidonia Festival, la rassegna internazionale che tra concerti, cinema, esposizioni, conferenze, laboratori e attività di turismo sostenibile punta a promuovere la cultura dell’ambiente, della natura e dello sviluppo all’insegna dell’ecologia e della sostenibilità.

Dopo le tappe Sitges (Barcellona), Mallorca (Baleari), Carloforte (isola sarda di San Pietro), il Festival sbarca a Santa Margherita Ligure per trasformarla in un vero e proprio laboratorio di soluzioni per il turismo sostenibile, connettendo in modo innovativo e concreto i mondi dell’ecologia, della ricerca scientifica e della cultura.

L’Eco festival prende il suo nome dalla Posidonia oceanica, elemento fondamentale per l’equilibrio del Mar Mediterraneo e degli ecosistemi costieri, oltre ad essere una pianta che contribuisce alla spettacolare bellezza del mare nostrum.

Programmazione e maggiori informazioni:
www.posidoniafestival.com
www.facebook.com/PosidoniaFestivalOfficialPage
twitter.com/posidoniafest

calls for startups

startup250Oggi segnaliamo due nuove call for startups del programma Intesa Sanpaolo StartUp Initiative indirizzate a startup tecnologiche, italiane ed estere, early- e later-stage attive nei settori del Cleantech (renewables, water and waste treatment, energy efficiency) e del Digital/Mobile (ICT, Media, Electronics, Robotics).

Come candidarsi (Deadline: 23 LUGLIO 2015)
Per candidarsi al programma è sufficiente compilare questa form, caricando un Business Plan o Executive Summary del proprio progetto oppure inviando la documentazione a startup@intesasanpaolo.com.

In alternativa è possibile candidarsi anche attraverso i seguenti link: www.europeancleantechchallenge.com (Cleantech) e www.europeanictchallenge.com (Digital & Mobile).

La documentazione inviata consentirà al team di valutare e selezionare le startup più idonee.
Il termine per la presentazione delle candidature è giovedì 23 luglio 2015. Continua a leggere

Dal coworking all’orto solidale

Schermata 2015-06-15 alle 09.57.30Questa volta è un piccolo comune in provincia di Macerata, Ripe San Ginesio, che fa parlare di sé per il coworkinge e non solo.  Il paese ospita da quattro anni Borgofuturo, il festival della sostenibilità a misura di borgo.

Proprio in occasione della quarta edizione della manifestazione, in programma il 4 e 5 luglio, sarà lanciata l’iniziativa Qui:Borgofuturo per la riqualificazione sostenibile degli spazi del centro storico di Ripe San Ginesio: spazi di coworking, un orto solidale, attività economiche in chiave creativa, turismo sostenibile.

Comune ad alta vocazione ambientale: raccolta differenziata che ormai da anni supera l’80%, un impianto fotovoltaico che produce più della metà del fabbisogno di energia elettrica delle utenze comunali, scuola pubblica ad alta efficienza energetica, solare termico che produce acqua calda per la palestra e per l’asilo nido, lampioni a led e l’anfiteatro all’aperto recuperato in modo sostenibile da una ex cava.

Gli obiettivi di “Qui: Borgofuturo” sono di incentivare il ripopolamento del paese in una logica di solidarietà e condivisione, riqualificare il borgo favorendo la rinascita di attività economiche in chiave creativa, innovativa ed ecologica e potenziare le strutture d’accoglienza per intercettare flussi turistici sostenibili e di qualità. Continua a leggere

Edison Innovation Week

1433779736_INNOVATION-WEEKEdison insieme a Wired apre le sue porte per ospitare una settimana interamente dedicata all’innovazione tecnologica, alla Rete e alle startup. Dal 16 al 20 giugno chi vuol essere motore del cambiamento può confrontarsi e mettersi alla prova sotto lo sguardo degli esperti di tecnologia e digitale a livello internazionale. Conferenze, workshop e sessioni digitali per mostrare il meglio dell’innovazione in Italia e nel mondo.

16 GIUGNO
RESEARCH DAY

In occasione dell’inaugurazione del centro Ricerca e Sviluppo di Trofarello (TO), Edison ospita nella propria sede un talk sulla ricerca scientifica in Italia. Durante la mattinata ci sarà anche il collegamento con Trofarello e i relatori in loco.

11,30 – 13,00 Le sfide della ricerca scientifica in Italia

Sabrina De Biase, senior researcher Edison R&D
Despina Fragouli, Senior Researcher Smart Materials, Istituto Italiano di Tecnologia
Francesco Meinardi, professore associato di Fisica della Materia, Università di Milano Bicocca
Sergio Brovelli, professore associato di Fisica Sperimentale, Università di Milano Bicocca

Modera Omar Schillaci, caporedattore di Wired

Ingresso libero
Registrazione su http://www.edison.it/innovation-week-research-day

17 GIUGNO
INNOVATION DAY
Ingresso libero al mattino; su invito di pomeriggio

Nella mattinata panel sul tema innovazione e tecnologia con focus su Internet of Things e Big Data. Di pomeriggio lancio del Charter dell’Innovazione e dei tavoli di lavoro sui temi: Energia e infrastrutture abilitanti per il paese; Smart community; Social innovation e Digital culture.

Expo è una straordinaria occasione di confronto per interrogarsi su come far riaccendere il motore del cambiamento nel nostro Paese. Edison intende coinvolgere le migliori menti del Paese – economisti, opinion leader, artisti, ma soprattutto giovani ricercatori, startupper e il mondo della Rete – per costruire insieme il Charter dell’Innovazione. Un manifesto costruito nei mesi dell’Expo che sarà lasciato come eredità al nostro Paese e alle istituzioni. Continua a leggere

Edison startup challenge

11373914_1029659113713249_1575158858_nIn occasione di #EdisonEXPO, Edison lancia la sfida delle startup italiane.

Durante l’Innovation Week in programma dal 16 al 21 giugno 2015 le startup in gara avranno la possibilità di sfidarsi.

Il 19 giugno, Edison farà confrontare le migliori startup italiane con il mondo degli investitori e business angels. Una giornata in cui le realtà più dinamiche, intraprendenti e convincenti nei settori Energia, Internet of Things, Smart Communities e Social Innovation si sfideranno davanti a una Giuria di esperti composta da rappresentanti di Edison insieme a importanti realtà economiche e finanziarie.

Le tre migliori startup che la spunteranno davanti alla Giuria riceveranno visibilità sui canali Edison e su Wired, partner dell’iniziativa e avranno l’occasione di entrare direttamente in contatto con i business angels, venture capitalists e altre istituzioni economiche e finanziarie.

Al vincitore della challenge Edison offrirà inoltre l’acceso al programma di supporto e tutoring del premio Edison Puls.

Le startup concorrenti avranno ciascuna 5 minuti per presentare la propria realtà e convincere la Giuria che, a suo giudizio insindacabile, sceglierà i primi tre classificati e il vincitore. Altri dettagli sulle modalità pratiche della challenge saranno comunicati durante la giornata stessa.  Continua a leggere

Il Salone del Libro a caccia di start up digitali

fiera-libro444-torinol Salone del Libro di Torino torna a caccia di start up digitali internazionali. Durante la ventottesima edizione della manifestazione, in programma a Lingotto Fiere dal 14 al 18 maggio, 10 start up internazionali, selezionate attraverso un bando online compilabile a partire dal 16 marzo al 10 aprile, saranno ospitate gratuitamente all’interno dell’area Book to the future.

Alla selezione potranno partecipare tutte quelle imprese che, nate dopo il 1° gennaio 2011, propongono progetti per sviluppare il prodotto editoriale in formato digitale, al di là del tradizionale eBook. Dalle piattaforme per letture condivise, ai software che consentono di aggiungere contenuti multimediali come video, animazioni 3D, audio e musiche; dai nuovi hardware come device e tablet innovativi per la fruizione dei contenuti, ai progetti online per aspiranti scrittori, per creare racconti e contenuti originali in maniera collaborativa direttamente sul web. Porte aperte anche per chi si dedica a iniziative per target specifici, dai bambini ai disabili con attività didattiche che si trasformano a seconda del livello di interazione del piccolo lettore, sbloccando nuovi contenuti, aggiornandosi e ‘crescendo’ insieme a lui. Oppure applicazioni dedicate ai bambini dislessici, che permettano l’esecuzione di esercizi, integrandoli e completandoli con le attività svolte quotidianamente nei centri specializzati. Continua a leggere