Archivio mensile:agosto 2015

Lavoro e food nel coworking, concorso di progettazione

1280-forage-kitchenCoworking Barsento10, il primo Freeworking in Italia, in collaborazione con WorkTimeBank, innovativo incubatore d’impresa, hanno lanciato  “Coworking’s Break Room and more.” Un bando finalizzato alla progettazione e realizzazione di nuovi concetti di attività imprenditoriali nel campo della ristorazione all’interno di contesti di lavoro innovativi, racchiusi nel concetto di COWORKING.

L’obiettivo del concorso è la progettazione di nuovi concetti imprenditoriali nel campo della ristorazione applicati ai coworking. Negli ultimi anni il cambiamento del mondo del lavoro e del concetto stesso di lavorare è stato vorticoso. Architetti, designer e creativi sono così tornati a progettare spazi comuni dedicati nel contempo al lavoro, alla socializzazione, al cibo, al vino e all’acquisto di cose buone. Anche in Italia il settore è vivace, ogni anno molte sono le inaugurazioni di multi-attività “d’autore” e molti studi si sono specializzati in questo particolare ambito che lancia una sfida avvincente: far fruire uno stesso spazio a differenti clientele con differenti interessi, ad orari diversificati; così che un “coworking” possa trasformarsi, nel dopo lavoro, in una innovativa attività di ristorazione serale; far star bene le persone mentre lavorano così che possano socializzare come è natura del coworking, e nel momento in cui si concedono qualche ora di tempo libero, poter offrire loro un modo di socializzare diverso dalla solita “attività di ristorazione”.

Il progetto punta a dare un riconoscimento a coloro che porranno la soluzione imprenditoriale più interessante ed innovativa per la fruizione di uno spazio dedicato ad usi molteplici. I professionisti saranno chiamati a progettare due differenti ambienti di socializzazione improntati sul food: la Break Room e la Inspiration Food Room, interpretando in maniera innovativa il concetto di lavoro – socializzazione – food. I progettisti dovranno combinare elementi dell’identità di brand del coworking Barsento10, con lo stile e la visione all’avanguardia di nuovi concetti di attività di ristoro e ristorazione.

BANDO
Informazioni e ulteriore documentazione: www.worktimebank.it

 

 

Espresso Coworking | Quarta nonConferenza nazionale di coworking e lavoro

Coffee-Espresso.-Cup-1024x864La conferenza nazionale italiana sul coworking, Espresso Coworking 2015 si svolgerà il 13 e 14 novembre a Milano – Spazio Ex Ansaldo – in concomitanza con la sesta edizione della Coworking Europe Conference.

Nell’occasione coworkingfor organizzerà il Tour dei coworking milanesi per il pubblico di Espresso Coworking (#EC15) e della Coworking Europe Conference (#CoworkingEU).

L’obiettivo di Espresso Coworking si riconferma: rendere protagonisti il maggior numero di progetti, community, manager e coworker nelle discussioni e nei confronti sui temi e sui valori del coworking.

EC15 coinvolgerà infatti i diversi territori e le reti sociali e collaborative che li animano nella promozione di più appuntamenti OFF, dedicati a una rosa di macrotemi condivisi.

I risultati delle diverse discussioni saranno aggregati e presentanti a Milano in occasione dell’evento finale. Espresso Coworking sarà quindi un punto di arrivo di un percorso di coinvolgimento delle community e dei coworking territoriali.

Gli eventi OFF, promossi per auto-candidatura delle varie community o reti territoriali, consentiranno una partecipazione più diffusa e capillare, potranno restituire spunti di riflessione fortemente caratterizzati dai diversi contesti locali andando così a fornire una fedele visione d’insieme del fenomeno italiano.

Maggiori informazioni

Nuove idee per uffici mobili

Sappiamo quanto sia difficile avere nuove idee tra le stesse quattro mura dell’ufficio dove andiamo ogni giorno. Se la vostra unica fonte d’ispirazione si trova in un angolo di natura che si intravede dalla finestra del vostro ufficio, allora forse siete pronti ad un’esperienza estrema come l’ufficio mobile. Ecco a voi due esempi un po’ estremi.

Kantoor-KaravaanLa Startup olandese Kantoor Karavaan ha scelto di trasformare dei caravan in spazi di lavoro. Situati nel mezzo della campagna dei Paesi Bassi, i caravan sono attrezzati per un ambiente di lavoro ottimale, con macchina da caffè e wifi, e sono anche ecocompatibili grazie alla loro energia solare. La quantità di affitto spazi è direttamente correlata al coinvolgimento dei partecipanti. Più lavoratori saranno coinvolti nel progetto e nell’ecosistema intorno alle carovane, meno dovranno pagare per accedere al servizio.

Nel sud della Francia invece incontriamo Yelloworking, un camion giallo che permette di fare delle pause surf tra i vari invii di mail quotidiani. Questo ufficio giallo canarino è dotato di due postazioni di lavoro e può ospitare fino a 3 persone. Con un terminale 4G, una fornitura di acqua e una batteria dedicata, permette di fuggire per una giornata al mare o tra campi di lavanda.

yelloworking-e1438094894837

Lavorare e vivere nello stesso edificio

imagesSi tratta di un esperimento che non poteva svolgersi in nessun altro luogo e così in USA si inaugura una forma estrema di coworking che scivola nel coliving.

Un unico spazio nel quale lavorare e vivere, annullando quel sottile confine tra vita professionale e vita privata.

Un’idea estrema che si scontra molto con gli stili di vita europei e il nostro modo di vivere l’ufficio. Ma se pensiamo a Manhattan, piuttosto che a Washington DC l’idea non è così folle.

Il progetto è pensato e promosso da WeWork, la startup di New York valutata 10 miliardi di dollari, che ha deciso di investire in WeLive. Si tratta affittare non soltanto una scrivania, ma di cercare nel giro di pochi metri quadrati anche un posto dove poter soggiornare, a patto che sia super accessoriato e super servito e pieno di nuovi imprenditori e creativi.

Un unico edificio nel quale imprenditori di aziende diverse condividono luoghi di lavoro e mini-appartamenti. Si scambiano snack e bibite e, nel frattempo, si confrontano sui loro business e fanno nascere nuovi progetti. Più che un semplice modo di lavorare e di ottimizzare le spese di affitto di un ufficio e delle utenze, sta diventando uno stile di vita.

Appena fuori Washington D.C. da un edificio abbandonato è nato uno spazio di coworking e coliving, con 252 mini appartamenti e servizi di ogni genere, quali sala giochi, giardino, biblioteca, spazi comuni e molti parcheggi di biciclette. Ma si parla già della prossima apertura di un edificio di 27 piani a Manhattan.

Il torneo di ping pong a fine giornata

Geyer HWTRealizzare delle attività informali che non abbiano a che vedere con la routine del lavoro quotidiano, è un modo per far sì che i cowoker si conoscano e socializzino. Il torneo di ping pong è l’attività per eccellenza degli spazi di lavoro condivisi, non necessità grandi installazioni e anche se non si possiede un vero e proprio ping pong, un semplice tavolo con una rete sopra può diventare il campo di battaglia per una sfida all’ultimo sangue.

Ecco alcuni consigli da non dimenticare perché l’evento abbia successo:

Imprescindibile è l’utilizzo di una lavagna dove segnare i punti e le partite. Sarà la tabella di marcia visibile a tutti. Un buon posto per posizionare la lavagna potrebbe essere la cucina dove generalmente passano tutti.

Ricordatevi di definire le regole del gioco: il punteggio da raggiungere, i set, le regole etc. Naturalmente molto dipende da quanto volete che duri.

Da ultimo, mettete qualcosa in palio. È molto divertente offrire un premio al vincitore, aumenterà il livello di coinvolgimento tra i coworker.

Se addirittura vogliamo andare un po’ oltre, potrebbe essere ancora più interessante coinvolgere nell’iniziativa gli spazi di coworking limitrofi. Un modo per instaurare collaborazioni e partnership non solo tra i membri, ma anche tra i manager degli spazi.

 

A Palermo inaugurata la formula hotel+coworking

Hotel_Lido_Blu_Gardasee_Fruehstueck_Getreidefruehstueck_3Si comincia, una nuova formula per nomadi digitali ma non solo, un’offerta di servizi completa che potrebbe attrarre molte categorie di coworker. Questa volta la novità è promossa da un hotel di Palermo, per la precisione il Marbela Hotel & Residence, storica struttura ricettiva che accoglie molti professionisti e manager che viaggiano per lavoro. 

Da ottobre all’interno dell’albergo verranno inaugurati degli spazi di coworking creando un perfetto ambiente di lavoro. In questo modo l’ospite avrà a disposizione un nuovo tipo di offerta: pernottamento e spazio di lavoro. Una nuova opportunità di lavorare e viaggiare per lavoro, quindi essere sempre produttivi anche quando si è lontani dalla propria sede, in linea con le nuove realtà social e di condivisione e la necessità di diminuire il budget.

I coworker che usufruiranno degli spazi a loro dedicati avranno a disposizione anche internet gratuito wi-fi, reception con possibilità di servizio centralino, videosorveglianza a circuito chiuso, parcheggio privato, stampanti di rete condivise, il bar bistrot per colazioni e aperitivi per riunioni di lavoro, ed in estate il comodo salotto nell’area esterna della struttura.