Archivio mensile:luglio 2013

Smart&Start, incentivo per nuove imprese del Mezzogiorno che puntano sull’innovazione

954711_10151717288511208_1344817976_nSi chiama Smart&Start ed è un incentivo per la creazione di start up innovative del Centro Sud, lanciato da Invitalia. Il sostegno si rivolge alle nuove imprese del Mezzogiorno che puntano su innovazione, utilizzo delle tecnologie digitali e valorizzazione dei risultati della ricerca. Il progetto ha una dotazione complessiva di 190 milioni di euro e prevede due tipi di agevolazioni:

SMART:  contributi a copertura dei costi di gestione dei primi anni di attività, per le nuove imprese ubicate in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia, che propongono modelli di business innovativi sotto il profilo organizzativo o produttivo, oppure orientati a raggiungere nuovi mercati o a intercettare nuovi fabbisogni.

START:  prevede contributi a sostegno delle spese di investimento iniziali, per le nuove imprese ubicate in Calabria, Campania, Puglia e Sicilia che intendono operare nell’economia digitale e/o valorizzare economicamente i risultati della ricerca, pubblica e privata. Continua a leggere

Tech Open Air, il festival collaborativo che celebra la passione per la tecnologia

TOA berlinL’1 e il 2 di agosto Berlino ospiterà il Tech Open Air, il festival di tecnologia interdisciplinare. Due giorni di musica, arte e scienza; numerosi eventi e relatori provenienti dal mondo della tecnologia, della musica, dell’arte e della scienza. Lo scopo è quello di collaborare e condividere la conoscenza attraverso un formato open e una serie di performance musicali e installazioni artistiche.

La prima edizione si è tenuta nel 2012, quando un gruppo di innovatori di Berlino ha deciso di dar vita ad un nuovo tipo di festa, che facesse da ponte tra il mondo della tecnologia e quello delle arti. Tech Open Air Berlin nasce quindi con lo scopo di aiutare la comunità imprenditoriale e creativa a crescere attraverso la cooperazione e la condivisione delle conoscenze.  Continua a leggere

Italia all’avanguardia nel campo del Crowdfunding

CrowdfundingItalia all’avanguardia in tema di crowdfunding. Il 12 luglio scorso la Consob ha pubblicato il regolamento per la raccolta di capitali di rischio, da parte di imprese start-up innovative tramite portali on-line. Il nostro è il primo Paese in Europa e tra i primi nel mondo a dotarsi di una simile iniziativa. Il regolamento completo, già entrato in vigore, fissa le norme per questa forma di raccolta fondi, che era già stata inserita nel decreto crescita-bis del governo Monti. La volontà della Consob è quella di dare alle PMI la possibilità di dare ossigeno i conti con progetti innovativi.

I portali dovranno iscriversi a un registro apposito, dimostrando i requisiti di onorabilità e professionalità dei gestori. Il regolamento prevede inoltre una serie di obblighi generali di comportamento, informativa e l’applicazione della direttiva europea Mifid. Una grossa novità è relativa alle soglie minime per le quali non è necessaria l’intermediazione di una banca. Per i privati si tratta di 500 euro a progetto, per un massimo di mille all’anno; per le aziende non si devono superare i 10mila euro nell’arco dei 12 mesi. Un’altra innovativa misura di tutela verso i risparmiatori sono i sette giorni a disposizione per tornare sui propri passi, così come la possibilità di trasferire l’investimento nel momento in cui i soci della società cedono il controllo.  Continua a leggere

Festambiente Mondi Possibili: a Roma, la festa a “impatto zero” di Legambiente

FestambienteCondivisione nelle sue diverse forme ed espressioni, pubbliche, professionali e sociali: dalle esperienze di co-housing e co-working al bike e car sharing, dai gruppi di acquisto solidale (GAS) agli orti urbani. Attorno a queste tematiche si svolgerà al Circolo degli Artisti di Roma, dal 20 al 22 settembre, l’edizione 2013 di Festambiente Mondi Possibili; un festival a impatto zero, promosso dal circolo Legambiente Mondi Possibili e dall’Associazione di Promozione Sociale Tavola Rotonda, in collaborazione con Legambiente e Circolo degli Artisti.

Una tre giorni romana di cinema, teatro, degustazioni e dj set, con l’utilizzo di cuffie wireless alimentate completamente a pedali. Lo scorso anno l’evento ha ricevuto il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco e anche nel 2013 intende raccontare, intrattenere, far riflettere sulle potenzialità offerte dalle città. Spazi che possono racchiudere beni comuni in grado di migliorare la qualità di vita dei cittadini.

Nella sezione delle pratiche “eco” e “green”, i presupposti per la realizzazione – in un futuro nemmeno troppo remoto – di eco-quartieri all’avanguardia in tema di ambiente urbano e sostenibilità.  Continua a leggere

Italia, energie rinnovabili: nel 2012 crescono del 27%

energie-rinnovabili-intervista-a-francesco-dugoni-di-agire4Nel 2012 in Italia la produzione elettrica da fonti rinnovabili “ha raggiunto il 27% del consumo interno lordo nazionale”. È quanto afferma il GSE (Gestore dei Servizi Energetici), commentando i dati relativi allo scorso anno, nel settore della produzione di energia dalle rinnovabili. In prima fila i pannelli fotovoltaici, le pale eoliche, le centrali geotermiche e idroelettriche.

Il totale di energia erogata nel 2012 è pari a 92.222 GWh (Gigawattora). La potenza installata di 47.345 MW (Megawatt). Come anticipato, la prima fonte è l’idroelettrico, seguito da solare, eolico, bioenergie e geotermico.   Continua a leggere

Bruxelles fissa gli obiettivi in tema di politica ambientale

297212588_640Sono 130 gli obiettivi ambientali per i Paesi dell’Unione europea, da raggiungere nel quarantennio 2010-2050, individuati dalla Commissione ambiente della Ue e pubblicati in questi giorni nel rapporto intitolato “Verso un economia verde in Europa”. Il documento offre un’analisi dettagliata dei traguardi fissati in materia di politica “green”, sia dal punto di vista ambientale che economico e finanziario. Un risultato frutto di studi complessi e approfonditi, che intendono promuovere un futuro migliore in tema di sostenibilità per le generazioni future.

Nel rapporto elaborato dagli esperti della Commissione ambiente Ue concentra l’attenzione su elementi specifici quali energia, gas, effetto serra, qualità dell’aria, inquinamento atmosferico, emissioni di CO2, rifiuti, acqua, progetti eco-sostenibili, bio-diversità e tutela del territorio. Continua a leggere

Toscana “green”: dall’ambiente la risposta alla crisi e il rilancio dell’occupazione

022-Toscana-25-08-2012La Regione Toscana guarda con sempre maggiore attenzione alla green economy per rilanciare l’occupazione e promuovere la sostenibilità ambientale. Per il futuro prossimo le priorità della giunta saranno la riduzione di emissioni di CO2 – come prevede il protocollo di Kyoto Onu del 1998, peraltro disatteso dagli stessi Paesi firmatari – e il rispetto dell’Accordo clima-energia “20-20-20” dell’Unione europea. Esso indica nel 2020 la data entro la quale ridurre del 20% le emissioni di gas a effetto serra, portare al 20% il risparmio energetico e aumentare sempre del 20% l’uso delle rinnovabili.

Per raggiungere l’obiettivo di una maggiore sostenibilità ambientale e di un migliore utilizzo delle risorse, la Regione Toscana si è inoltre dotata di un portale ad hoc (www.greeneconomytoscana.it), presentato nei giorni scorsi nella sede di Uncem Toscana.  Lo spazio web è frutto del protocollo di intesa sottoscritto dalla Regione assieme a Uncem, Anci, Upi, Uil, Cgil, Cisl, Coldiretti, Confagricoltura, Cia, Lega cooperative e Confcooperative. Continua a leggere

Asia, nuova frontiera dell’innovazione tecnologica e sociale

images-1Stati Uniti, Cina e India. Sono questi i Paesi in vetta alla classifica dell’innovazione tecnologica mondiale, secondo quanto emerge dal 2013 Global Technology Innovation. L’inchiesta su scala internazionale sottolinea anche le enormi possibilità di una nazione come l’India, che ha a disposizione un potenziale tale da determinare un “impatto globale” entro i prossimi quattro anni.

Elaborato dalla società di consulenze elvetica KPMG, il report ha preso in esame 811 aziende del mondo degli affari il cui core business è dedicato proprio alla tecnologia spaziale. Di queste, il 34% hanno sede nelle Americhe, il 37% nella regione Asia-Pacifico (la più dinamica del settore), e il restante 30% circa sparso fra Europa, Africa e Medio oriente.  Continua a leggere

A Parigi il coworking dedicato allo sviluppo di videogiochi

imagesNel settembre di quest’anno a Versailles, periferia della capitale transalpina, aprirà i battenti uno spazio di coworking del tutto peculiare, frutto del sostegno di Versailles Grand Parc e dell’intraprendenza del Club des Créateurs d’Entreprises e della società BulkyPix. La sua particolarità? La dedizione totale al mondo dell’impresa multimediale, del mobile e del variegato universo dei videogiochi.

Lo spazio di lavoro condiviso – già visibile dagli interessanti, anche se l’apertura sarà fra un paio di mesi – si trova al piano terra di un hotel particolare, a due passi dal famoso castello, intende promuovere giovani start up e sviluppatori di idee, prima ancora di progetti, che incarnano il dinamismo e l’innovazione della moderna imprenditoria del web.  Continua a leggere

WeChat in gol con Messi, per battere WhatsApp

1219160_ww-300x248_thumb_bigUna sfida all’ultimo messaggio, con un testimonial di eccezione abituato a superare record e sfide, anche quelle che paiono impossibili. Con il fenomeno del Barcellona e della nazionale argentina Leo Messi, il numero 10 più forte dell’attuale panorama calcistico, come uomo immagine la start up WeChat – questo il nuovo nome nel panorama dell’instant messaging – ha sferrato un durissimo attacco all’egemonia di WhatsApp, che comincia a vacillare dopo aver perso terreno da quando l’applicazione gratuita ha lasciato spazio a un canone di annuo di 0,89 centesimi.

A dispetto dei proclami del giugno scorso, in cui WhatsApp ha annunciato di aver superato i 27 miliardi di messaggi in un solo giorno, il dominio nel settore pare avere le ore contate. Dopo essere rimasta a lungo in vetta alle classifiche dei prelievi su Apple Store e Google Play, pare aver ceduto la prima piazza ai rivali cinesi di WeChat, che non lesinano certo in campagne pubblicitarie per conquistare download (finora totalmente gratuiti). Continua a leggere